I capitani delle navi presumibilmente detenute dalla Marina indonesiana denunciano la corruzione e il tradimento

Afflitto dalle zanzare di notte e dalle scimmie predoni di giorno, Glenn Madoginog, capitano di una nave, è stato trattenuto per diversi mesi in una base navale in Indonesia prima di finire in una cella angusta, dormendo con stupratori, bambini e assassini condannati.

Il filippino, padre di quattro figli, era tra le dozzine di capitani di nave detenuti presso la base navale di Batam dopo essere stati arrestati da dozzine di persone con l'accusa di ancoraggio in acque indonesiane senza permesso in attesa di entrare a Singapore. coinvolti in attività commerciali, compresi i capitani di navi, gli armatori, gli assicuratori e gli intermediari.

La maggior parte dei capitani è stata rilasciata poche settimane dopo che gli armatori hanno effettuato pagamenti monetari non ufficiali a intermediari navali. In questi casi, il pagamento era compreso tra $ 300 e $ 000, per informazioni provenienti da più fonti.

capitano della nave
Immagine solo a scopo di rappresentazione

Ma Madoginog, 47 anni, dice che i suoi affari sono diminuiti, quindi lui e la sua nave, la petroliera Seaways Rubymar di almeno 20 anni, sono stati tenuti prigionieri alla base di Batam, un'isola indonesiana a 20 miglia a sud di Singapore.

Dopo un'attesa fino a sei mesi, Madoginog è stato condannato a 60 giorni di prigione a marzo, la sua vita un tempo orgogliosa di capitano di una nave è andata in frantumi quando si è ritrovato in una cella infestata da scarafaggi e sovraffollata.

Gli ultimi mesi sono stati la fase peggiore della sua vita, ha detto Madogineg a Reuters dal suo appartamento a Manila, dove è tornato nel maggio 2022.

Ha aggiunto che si sente senza speranza e si vergogna.

La International Seaways (INSW.N), con sede negli Stati Uniti, uno dei più grandi operatori di petroliere al mondo e proprietario della Seaways Rubymar quando è stato arrestato, ha affermato di aver perseguito vie legali per liberare la nave e Madoginog.

È politica che non paghino tangenti, ha detto tramite una risposta via e-mail a Reuters, aggiungendo che aveva fatto tutto il possibile per migliorare le condizioni carcerarie di Madoginog e stava continuando a fornire supporto medico e finanziario a lui e alla sua famiglia.

Da allora il Seaways Rubymar è stato demolito.

Decine di navi stavano aspettando di entrare a Singapore. Sono stati sequestrati nel 2021 dalla Marina indonesiana per ancoraggio illegale nelle sue acque territoriali. Reuters ha riferito che la maggior parte di loro è stata rilasciata dopo che gli armatori hanno effettuato pagamenti non ufficiali.

Le acque appena ad est di Singapore sono state utilizzate per decenni da navi in ​​attesa di entrare nella città-stato. La Marina indonesiana ha però fatto un giro di vite sulla nave che (si dice) sta ancorando nel territorio nazionale senza pagare tasse portuali.

Secondo quanto riferito, la Marina indonesiana ha affermato di non aver mai ricevuto o chiesto denaro per liberare le navi.

Le detenzioni vengono gestite attraverso i tribunali o le navi vengono rilasciate se non ci sono prove sufficienti per perseguire, ha detto un portavoce della marina.

La Marina non ha risposto alle richieste di ulteriori commenti.

Julius Widjojono, un portavoce, tuttavia, ha detto a Reuters a settembre che il capo della marina stava condividendo una squadra di investigatori a Batam senza condividere ulteriori dettagli o tempi.

"È pirateria. »

I quattro capitani di nave hanno affermato di credere fermamente di essere stati trattenuti per un riscatto come parte di un piano di estorsioni ben organizzato gestito da membri della marina, come riportato in precedenza da Reuters.

David Ledoux, un americano che era il capitano della nave posacavi in ​​fibra ottica chiamata Reliance quando è stato arrestato nel 2021, ha detto di aver evitato la prigione dopo che il proprietario della nave ha effettuato un pagamento in denaro non ufficiale per salvarlo.

È pirateria nella sua forma più semplice: fermare la nave, arrestare il capitano della nave, trattenere il riscatto, ottenere i soldi, Ledoux ha condiviso con Reuters nella sua casa di New Bern, nella Carolina del Nord, accusando anche membri della Marina di aver orchestrato tali uno schema.

La Reuters non è stata in grado di determinare l'importo pagato per il rilascio della nave o quando tale pagamento è stato effettuato.

Il proprietario di Reliance SubCom, una società di cavi sottomarini con sede nel New Jersey, non ha risposto alle richieste di commento.

L'ambasciata degli Stati Uniti a Giacarta ha detto a Reuters di essere a conoscenza delle detenzioni e dei pagamenti effettuati alle parti che affermano di rappresentare la Marina indonesiana.

Le navi dovrebbero prestare attenzione durante la navigazione in queste acque", ha affermato un funzionario statunitense, senza rispondere a ulteriori domande.

L'alternativa al pagamento degli intermediari che lavoravano per conto della marina era aspettare che i casi andassero in tribunale, lasciando le navi inattive per mesi e costando agli armatori molto di più in termini di mancati guadagni per le navi di quanto non facessero. dollari. ogni giorno.

Ledoux, 57 anni, si è chiesto perché i governi e gli armatori non stessero facendo di più per aumentare la consapevolezza su un problema del genere.

L'Organizzazione marittima internazionale (IMO), un'agenzia delle Nazioni Unite responsabile per la sicurezza e la sicurezza delle spedizioni, ha affermato che sta esaminando le questioni sollevate dai membri. Non aveva ancora ricevuto una richiesta di revisione di questo caso.

L'area in cui sono state trattenute le navi è a più di 12 miglia nautiche dalla costa indonesiana, la distanza standard considerata in acque internazionali ai sensi della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare.I capitani hanno affermato che la Seaways Rubymar e la Reliance erano ancorate nell'area denominata East OPL.

L'Indonesia, tuttavia, è un arcipelago che copre oltre 17 isole. Le sue acque territoriali possono essere disegnate attorno a scogliere asciutte o isole disabitate, il che potrebbe anche significare che i capitani credono erroneamente di trovarsi in acque internazionali, hanno affermato un avvocato marittimo e assicuratori navali.
Ecco perché le persone sono state colte alla sprovvista, ha affermato Stephen Askins, un avvocato marittimo con sede a Londra.

Ledoux ha detto di essere stato indirizzato a dove ancorare la nave da un agente SubCom con sede a Singapore di nome Ben Line. Madoginog ha affermato che la sua posizione di ormeggio era stata approvata anche da V-Ships, una società con sede a Londra che gestisce la sua petroliera, senza fornire ulteriori prove.

Ben Line ha negato le accuse di illeciti senza rispondere a nessuna domanda sull'ancora. V-Ships non ha risposto a una richiesta di commento.

Ledoux e la maggior parte dei capitani delle navi trattenute dalla marina sono stati rilasciati poche settimane dopo che gli armatori avrebbero effettuato un pagamento. Tutte le 12 persone coinvolte nelle transazioni hanno informato Reuters.

Quando Ledoux è stato rilasciato il 28 ottobre, ha messo la Reliance a Singapore per la manutenzione. Dopo che le riparazioni sono state eseguite, è stato chiamato dal manager delle operazioni della flotta della SubCom Scott Winfield, dicendo che il suo tono era cambiato da comprensivo a ostile. Ledoux perde le staffe e rassegna le dimissioni.

Winfield e SubCom non hanno risposto alle richieste di commento.

Madoginog ha informato di essere stato arrestato il 16 settembre 2021 in un raid all'alba da ufficiali di marina interessati. Ha detto che gli hanno chiesto di salpare per Batam e poi di scendere a terra per firmare i documenti di sdoganamento. Lo informarono inoltre che le scartoffie avrebbero richiesto solo poche ore.

All'arrivo, è stato messo in una stanza buia e soffocante dagli agenti, con un letto scoperto e un gabinetto sporco. Un ufficiale ha chiesto il numero di telefono dell'armatore ed è andato via.
Non c'erano cuscini, lenzuola, aria condizionata, ventilatori, niente, ha detto Madoginog, aggiungendo che c'è stato un tempo in cui aveva altri 27 capitani di navi in ​​stanze simili.

Ledoux e Madoginog divennero amici, lavando i loro vestiti, bruciando la spazzatura nel cortile fuori dalle camere da letto e cercando i macachi dalla coda lunga.

“Mi hanno lasciato indietro. »

Buana Saka Samudera, un agente indonesiano, associato a International Seaways, ha fornito a Madoginog biancheria da letto, cibo e un condizionatore per la sua stanza alla base e alla fine gli ha portato la sua cella e cibo migliore in prigione.

Buana Saka Samudera non ha risposto alle richieste di commento.

Madoginog ha detto che al momento non sta lavorando e sta subendo un trattamento per la depressione dopo il calvario.

Altri capitani di navi hanno fatto aggiornare le loro stanze alla base di Batam da agenti locali pagati dai loro armatori. Dopo che i capitani sono stati rilasciati, il personale della Marina a volte si è trasferito negli alloggi rinnovati, hanno detto Ledoux e Madoginog.

Madoginog ha aggiunto che sarebbe rimasto alla base fino a metà novembre, quando gli ufficiali della marina hanno rimandato lui e gli altri capitani alle loro navi dopo un rapporto Reuters sugli arresti.

Madoginog è rimasto sulla nave fino a quando non è stato condannato a marzo per ancoraggio illegale e condannato a due mesi di prigione, secondo i documenti del tribunale. Dice di non aver capito cosa dicevano il giudice, il pubblico ministero o i suoi interpreti e di non essere stato in grado di fornire prove in molte udienze.

La Reuters non è stata in grado di vedere le prove presentate al processo per dimostrare che la nave si trovava nelle acque indonesiane.

Edy Sameaputty, portavoce del tribunale distrettuale di Batam, ha affermato che il processo è stato condotto in conformità con le leggi penali applicabili e che Madoginog aveva il diritto di difendersi. Quando fu rilasciato dalla prigione, la nave e l'equipaggio di Madoginog erano scomparsi e nessuno della compagnia era lì per incontrarlo. Ha aggiunto di essere stato lasciato indietro.

Riferimenti: Investimenti, Reuters, Yahoo News

Ultime notizie sulle spedizioni