Port Houston un grande vincitore nel trasferimento merci da ovest a est

Il porto di Houston ha battuto il record per il maggior numero di container movimentati in un solo mese poiché alcune importazioni statunitensi si sono spostate dai porti occidentali ai porti del Golfo e della costa orientale.

Port Houston riporta che il volume totale dei container ad agosto è stato di 382 TEU, un aumento del 842% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso e un enorme 20%, o 14 TEU, rispetto al mese record precedente di Houston stabilito nel maggio 47.

Le importazioni di container caricati ad agosto hanno raggiunto i 180 teu, con un aumento del 132% rispetto allo scorso anno. In totale, Port Houston ha movimentato 13 TEU dall'inizio dell'anno, rappresentando un aumento del 2% rispetto al numero record dell'anno scorso.

"Port Houston si impegna a raccogliere la sfida della domanda di merci storiche e a fornire un gateway vitale e conveniente per il trasporto marittimo degli Stati Uniti", ha affermato Roger Guenther, direttore esecutivo di Port Houston. “Investiamo in persone e infrastrutture per soddisfare le esigenze dei nostri clienti. Stiamo accelerando lo sviluppo del deposito container e dello spazio del molo e aggiungendo attrezzature come gru nave-terra e gru a cavalletto con pneumatici in gomma per mantenere l'efficienza mentre aumentiamo la capacità del terminal.

I porti del Golfo del Golfo e della costa orientale degli Stati Uniti hanno aumentato i volumi poiché gli importatori hanno dirottato merci dalla costa occidentale degli Stati Uniti per evitare la possibilità di un'ulteriore congestione e come protezione contro un'interruzione dei negoziati di lavoro tra i lavoratori portuali della costa occidentale e i datori di lavoro portuali, anche se a questo punto sembra improbabile che entrambi gli scenari sono improbabili. Il cambiamento dei volumi di carico ha portato a enormi guadagni per porti come New York/New Jersey, Savannah e Houston, mentre i porti della costa occidentale come Long Beach e Los Angeles stanno iniziando a vedere cali mensili di anno in anno, anche se di anno in anno. -la velocità effettiva di trasporto è ancora pari o vicina ai massimi storici dell'anno scorso.

La crescita a Port Houston sta superando quella di altri importanti porti portacontainer statunitensi. Secondo il rapporto Global Port Tracker della National Retail Federation, i volumi di importazione di Houston sono aumentati del 21,4% da inizio anno fino a luglio. Ciò si confronta con i guadagni del 10,7% a New York/New Jersey, del 14,1% a Charleston, del 5% a Savannah, mentre Los Angeles/Long Beach ha visto i volumi aumentare solo dell'1,1% nello stesso periodo. A livello nazionale, le importazioni statunitensi sono aumentate del 4,1% fino a luglio, secondo il rapporto NRF.

Simile a Houston, anche Savannah ha avuto il suo mese più intenso ad agosto con un throughput totale superiore al 18% anno su anno. Nel frattempo, le importazioni del mese scorso attraverso Long Beach sono diminuite del 5,6% su base annua, mentre la vicina Los Angeles ha visto le importazioni diminuire del 17% su base annua.

Sfortunatamente, l'afflusso di merci senza precedenti non è privo di sfide. I tempi di sosta delle importazioni ai terminal Bayport e Barbours Cut di Port Houston sono raddoppiati a una media di sei giorni, da due a tre in passato. I backup sono attivi anche a New York/NJ e Savannah.

Per aiutare a combattere il problema della congestione, Port Houston ha iniziato a offrire orari di apertura il sabato in modo che gli importatori potessero ritirare i loro container un giorno in più alla settimana. Inoltre, i funzionari portuali stanno prendendo in considerazione tariffe di sosta eccessive per i container che rimangono al terminal oltre il periodo di grazia.

"Chiediamo ai nostri clienti di sfruttare queste ore extra di servizio il sabato, di rimuovere rapidamente i container e di valutare l'opportunità di adattare le procedure per lavorare con noi verso l'obiettivo finale comune dell'efficienza lungo tutta la catena di approvvigionamento", ha affermato Guenther.

Il tonnellaggio totale delle strutture di Port Houston è aumentato del 24% nell'anno fino ad agosto. Le importazioni di acciaio sono state particolarmente forti quest'anno e sono aumentate dell'83% dall'inizio di agosto. Il tonnellaggio delle importazioni di auto è aumentato del 50% per il mese di agosto, ma è ancora in calo del 9% per l'anno rispetto a un anno fa.