Proman Stena Bulk nomina la sua prima cisterna di metanolo

Durante una cerimonia tenutasi a Trinidad e Tobago il 23 novembre 2022, Proman Stena Bulk Ltd ha nominato ufficialmente la sua prima nuova nave IMOIIMeMAX alimentata a metanolo da 49 DWT Stena Pro Patria.

Stena Pro Patria è la prima di tre navi alimentate a metanolo che saranno consegnate nel 2022 alla joint venture tra la compagnia di navi cisterna Stena Bulk e il produttore di metanolo Proman, con altre tre nuove navi da consegnare entro il 2024.

La cerimonia di denominazione è stata la prima per una nuova costruzione alimentata a metanolo a Trinidad e Tobago, e ha visto la partecipazione del Primo Ministro di Trinidad e Tobago, Dr. Keith Rowleynonché il Ministro dell'Energia e delle Industrie Energetiche, l'Onorevole Stuart Young.

Durante la visita, i dirigenti di Stena, tra cui William Olsson, presidente di Stena Sessan AB e membro del consiglio di amministrazione di Stena AB; Erik Hånell, Presidente e CEO di Stena Bulk AB; e Markus Lindbom, CEO di Stena Rederi AB, hanno avuto l'opportunità di visitare i quattordici impianti di produzione petrolchimica di Proman nella zona industriale di Point Lisas, come parte di un tour della fabbrica guidato dall'amministratore delegato di Proman, David Cassidy.

Proman è il più grande investitore e datore di lavoro nella zona industriale di Point Lisas, sede del settore petrolchimico a valle di Trinidad e Tobago. Le strutture di Proman includono l'impianto di metanolo M5000, che produce metanolo a basse emissioni di carbonio riciclando CO2 prodotto dai vicini impianti di ammoniaca. Dal 2006, quasi 24 milioni di tonnellate di CO2 sono stati catturati dagli impianti di ammoniaca di Proman e stabilimenti limitrofi e riutilizzati.

L'onorevole Keith Rowley, primo ministro di Trinidad e Tobago, è raffigurato all'inaugurazione con David Cassidy, amministratore delegato di Proman ©Proman Stena Bulk

Stena Pro Patria è stato consegnato nel giugno 2022 e, secondo il proprietario, ha dimostrato un valore EEDI (Energy Efficiency Design Index) senza precedenti durante il funzionamento a metanolo.

Secondo la società, la serie di navi IMOIIMeMax beneficia di miglioramenti progettuali e tecnologie avanzate per massimizzare l'efficienza energetica, risultando in un EEDI inferiore dell'11% rispetto ai requisiti della Fase 3 del 2025, stabilendo un nuovo punto di riferimento per le petroliere alimentate a metanolo e dimostrando ulteriormente la fattibilità operativa di metanolo come combustibile marino.

Stena Pro Patria utilizzerà circa 12 tonnellate di metanolo come carburante all'anno, che secondo la società ridurrà significativamente la quantità di emissioni di gas serra derivanti dalle operazioni commerciali della nave rispetto ai combustibili marini convenzionali.

Durante la cerimonia del battesimo, Keith Rowley, primo ministro di Trinidad e Tobago ha evidenziato il potenziale del bunkeraggio a Trinidad e Tobago come parte importante dello sviluppo economico del paese, affermando: « Siamo uno dei maggiori produttori ed esportatori di metanolo al mondo e geograficamente siamo all'estremità del Sud America, a est del Canale di Panama, dove tutte queste navi sono incoraggiate a cambiare il loro carburante di consumo da carburante sporco a carburante pulito – e questo carburante è disponibile a Trinidad e Tobago. Il nostro obiettivo è rendere Trinidad e Tobago un importante hub per il rifornimento di navi oceaniche che possono essere rifornite di carburante pulito.

Erik Hånell, Presidente e CEO di Stena Bulk, ha dichiarato: “Questa cerimonia di nomina di Stena Pro Patria a Trinidad e Tobago è un'altra pietra miliare per Proman Stena Bulk. “Ogni fase della nostra joint venture dimostra la fattibilità del metanolo come combustibile marino e sottolinea che è tecnicamente fattibile, con le giuste conoscenze e siamo onorati di guidare lo sviluppo e la diffusione del metanolo all'interno del settore. a stretto contatto con Proman sulla nostra visione comune per il metanolo.

“Infine, dobbiamo anche riconoscere il ruolo svolto da Trinidad e Tobago nel trasformare in realtà questa cerimonia di assegnazione del nome. In qualità di importante hub di spedizione del metanolo, non c'era posto migliore per organizzare questo importante evento per Stena Pro Patria e la nostra joint venture.Didascalia della foto: Il dottor Hon Keith Rowley, primo ministro di Trinidad e Tobago, il signor David Cassidy, amministratore delegato di Proman, il signor Erik Hånell, presidente e CEO di Stena Bulk AB e la signora Cassandra Patrick, madrina della nave, scattano una foto di fronte dello Stena Pro Patria dopo la cerimonia di inaugurazione.

David Cassidy, amministratore delegato di Proman, ha aggiunto: “Siamo stati lieti di dare il benvenuto ai nostri partner Stena a Trinidad e Tobago. Condividiamo l'impegno ad accelerare la transizione verso una navigazione pulita, attraverso le nostre nuove costruzioni alimentate a metanolo e altre iniziative, quindi è stato particolarmente prezioso visitare i nostri impianti di produzione di metanolo e riaffermare il percorso a basse emissioni di carbonio per il mercato marittimo.

“Stena Pro Patria è una nave molto speciale, in quanto prima petroliera nella nostra joint venture con Stena Bulk e per il suo legame più profondo con la famiglia Proman. È stato un piacere riunire tutti qui, da Stena ai nostri partner e dipendenti più ampi. a Trinidad e Tobago, per dare a Stena Pro Patria la cerimonia di battesimo che merita.

La cerimonia di assegnazione del nome si è tenuta a Trinidad e Tobago in onore Stena Pro Patria collegamento a Dennis Patrick, il defunto amministratore delegato della filiale di Proman, Methanol Holdings (Trinidad) Limited (MHTL), la cui nave prende il nome.

Secondo la dichiarazione dell'azienda, Dennis era un collega molto stimato e membro di lunga data della famiglia Proman e la signora Cassandra Patrick è la madrina di Stena Pro Patria.