TotalEnergies punta alla posizione di leadership nella produzione di GNL mentre si allontana dalla Russia

Il colosso energetico francese TotalEnergies sta accelerando i suoi investimenti nel gas naturale liquefatto (GNL) in uno scenario che esclude la Russia ed è in una posizione "molto favorevole" per beneficiare dell'evoluzione dei mercati energetici a seguito della transizione energetica, secondo la società. Strategia e prospettive per il 2022.

Il 28 settembre TotalEnergies ha presentato la sua strategia e prospettive a New York, rivelando una serie di obiettivi di business che escludono le sue attività russe.

Grazie alla rifocalizzazione del portafoglio di asset e progetti di petrolio e gas a basso costo (meno di $ 20/b), una forte strategia di crescita in LNG di posizionarsi tra i primi tre a livello mondiale, e lo sviluppo accelerato dell'elettricità, principalmente rinnovabile per raggiungere i primi cinque a livello mondiale, l'azienda è in una posizione molto favorevole per beneficiare dell'evoluzione dei mercati energetici, ha dichiarato TotalEnergies.

La presentazione ha mostrato che con un punto di pareggio ancorato al di sotto di $ 25/bbl, TotalEnergies è un'azienda molto più redditizia oggi rispetto a dieci anni fa: a prezzi equivalenti al petrolio, genera $ 15 miliardi di cash flow aggiuntivo e può sfruttare appieno le condizioni favorevoli .

Inoltre, la società prevede che il flusso di cassa sottostante, esclusa la Russia, crescerà di $ 4 miliardi nei prossimi cinque anni utilizzando ipotesi di prezzo dell'energia moderate ($ 50/bbl per il petrolio e $ 8/Mbtu per il gas europeo), sapendo che genererebbe entrate aggiuntive. flusso di cassa di oltre $ 3 miliardi per ogni aumento di $ 10/bbl del prezzo del petrolio. Questa crescita strutturale del flusso di cassa sosterrà la crescita dei dividendi nei prossimi cinque anni.

In tale contesto, il Consiglio di Amministrazione ha adottato una strategia di allocazione dei flussi di cassa per i prossimi anni. Prevede l'allocazione del 35-40% del flusso di cassa agli azionisti durante i cicli, accelerando la strategia di trasformazione dell'azienda con investimenti netti che raggiungono i 14-18 miliardi di dollari all'anno nel periodo 2022-25.

Tale incremento sarà dedicato in via prioritaria allo sviluppo of energie prive di carbonio e programmi di riduzione dell'impronta di carbonio che rappresenteranno circa un terzo.

Investimenti in solare et sfogo supererà i 4 miliardi di dollari nel 2022 (rispetto ai 3 miliardi di dollari nel 2021) e un programma di risparmio energetico da 1 miliardo di dollari sarà lanciato a livello globale nel 2023-24 per controllare il costo dell'energia consumata e accelerare la riduzione delle emissioni.

I restanti due terzi saranno dedicati alla crescita nel settore del GNL e allo sviluppo di progetti petroliferi a basso costo e basse emissioni per soddisfare la domanda.

La decisione di aumentare gli investimenti nel GNL coincide con la scelta da parte di QatarEnergy di TotalEnergies come primo partner internazionale nel progetto LNG North Field South (NFS).

In precedenza, TotalEnergies era stata anche selezionata come primo partner per il progetto GNL da 32 Mtpa North Field East (NFE).

I progetti in Qatar sono visti come uno dei motori della strategia e delle prospettive dell'azienda per esplorare le opportunità che alimentano la crescita del GNL senza la Russia.

Segui Clean Fuel di Offshore Energy sui social media: